Come lavare il cuoio capelluto durante la chemioterapia

Quando si affronta un percorso oncologico, specialmente quando si parla di chemioterapia, una delle principali preoccupazioni dei pazienti, pensando agli aspetti più estetici, è la perdita dei capelli. 

L’alopecia da chemioterapia comincia circa dopo 15-20 giorni l’inizio delle sedute. La perdita copiosa di capelli, così come dei peli del corpo (peli, sopracciglia e ciglia) si nota subito dopo la seduta o durante il lavaggio dei capelli e il loro spazzolamento nei giorni successivi. 

A circa un mese dallo stop alle terapie, il pelo del corpo tornerà a crescere. I primi capelli a spuntare potranno somigliare a lanuggine e concentrarsi in alcune aree della testa ma in un periodo tra i 3 e i 6 mesi dall’inizio del processo, la chioma tornerà ad avere un aspetto soddisfacente e sano. 

Consigli per la pulizia del cuoio capelluto

Durante il periodo in cui la cute non presenta capelli, ciò che fa la differenza è prendersene cura con una detersione che permetta sia la migliore igiene che una ottimale idratazione e protezione della sua barriera cutanea

Infatti, godere di una pelle distesa e morbida allontana eventuali problemi di desquamazione, irritazione e prurito. Ecco alcuni accorgimenti da seguire durante le terapie oncologiche che causano la perdita dei capelli. 

  • Fare lo shampoo il giorno prima della seduta di chemio.
  • Evitare di lavare la testa o i capelli per i giorni immediatamente successivi il trattamento
  • Usare un getto di acqua tiepida.
  • Non sfregare l’asciugamano sulla cute ma tamponare dolcemente.
  • Massaggiare il cuoio capelluto così da favorire l’afflusso di sangue e la ricrescita dei capelli. 
  • In caso di utilizzo del phon abbassare la temperatura dell’aria. 

Prodotti per lavare la testa durante i trattamenti oncologici

La barriera cutanea dell’intero corpo subisce delle modificazioni durante la terapia. In particolar modo la pelle si assottiglia, perdendo la propria efficacia come protezione dagli agenti esterni. Questa condizione della cute risponde a sintomi quali: eccessiva secchezza, prurito, desquamazione. È importante che durante la chemioterapia in presenza di alopecia si utilizzino prodotti dermoaffini, che la pelle del cuoio capelluto riconosce.

Ontherapy detergente naturale non schiumogeno oltre a pulire delicatamente la cute favorisce il ripristino del film idrolipidico. Conclusa la doccia un alleato in caso di prurito e secchezza è l’olio emolliente Ontherapy che rigenera immediatamente il cuoio capelluto grazie alla miscela di oli e burri vegetali. 

Scegliere coadiuvanti cosmetici dedicati alle persone in terapia privi di alcool, derivati del petrolio, parabeni e nickel tested consente di contrastare e ridurre le reattività cutanee dovute alle cure oncologiche. 

Iscriviti